VIDEO

CODEINA_kiwi

“KIWI”, il nuovo video dei CODEINA, in anteprima ESCLUSIVA su http://sentireascoltare.com/video/codeina-kiwi/

KIWI
Traendo ispirazione dalla pellicola di Corman (“I vivi e i morti”, già rielaborazione del racconto “La caduta della casa
Usher” di E.A. Poe), il video mette in scena due schiere, due facce della stessa medaglia che convivono nel nostro paese.
Da un lato i morti, vestiti di nero, allegoria del ristagno artistico e culturale in generis che “infesta” da generazioni,
come nel film, quest’Italia recente (e reticente) che non riusciamo più a riconoscere con fierezza e con appartenenza.
Dall’altro i vivi, colorati e sorridenti, occupati e perseveranti nella mondanità, non vedono e non vogliono vedere
il degrado e l’allarme, sempre pronti ad affogare in un brindisi (cosa ci sarà tanto da festeggiare poi?) ogni tipo di
preoccupazione o responsabilità. Il cuore vero, quello che batte per un ideale, per un cambiamento o semplicemente per
qualcuno è diventato una mera maschera da indossare, spaventosa e orrorifica, un velo sopra il solito narcisismo ed
egocentrismo mal celato. Il contatto con un veicolo che possa agire da collirio, annullando la cecità (la zingara
attraverso i kiwi), provoca uno spavento soltanto (e purtroppo) momentaneo, un’avvertimento di pericolo forse più eco
lontana di un senso di colpa che realizzazione e presa di posizione della situazione in atto.
La spensieratezza del brindisi ritorna sempre come unica ancora di salvezza, ma nel finale compare e ci si augura un
ribaltamento: saranno i morti a brindare per ultimi e i vivi a cadere.

ANEDDOTO DEL KIWI
Perchè il kiwi? Da dove arriva un ritornello così grottesco e surreale?
Ci hanno rimproverato spesso per il primo album un volume di voce basso per cui non erano comprensibili le parole,
per noi sinonimo di un approccio tipicamente italiano all’ascolto, dove il testo sembra essere la parte fondamentale e più
importante (l’italiano vuole cantare sotto la doccia d’altronde).
Non eravamo d’accordo su questa visione, per cui ci siamo detti: “Ok…Renderemo la voce più udibile e il testo più
comprensibile, ma paradossalmente sarà uno scioglilingua e nessuno riuscirà a cantarlo”.

CREDITS:
Prodotto da: Codeina
Regia e soggetto: Alessandro Cassarà
Riprese: Alberto Malinverni
Montaggio: Urban produzioni / Alessandro Cassarà
Coordinatore della sceneggiatura: Roberta Rossignoli
Location manager: Carola Fumagalli

Interpreti:
– I MORTI: Codeina (Mattia Galimberti, Emanuele Delfanti, Alessandro Cassarà)
– LA ZINGARA: Carola Fumagalli
– UOMO VIVO: Gianmaria Lazzarin
– VIVA IN ROSSO: Silvia Marzorati
– VIVA IN GIALLO: Roberta Sangiorgio

youtube_codeina

CODEINA band – YouTube Channel

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...